Rocca sul Tindari

“Fra larghi colli pensile sull'acque”

Bed & Breakfast

Distante meno di 2 km, sulla collina che fa da contrafforte al roccioso promontorio del Tindari - che il poeta Quasimodo vide “tra larghi colli pensile sull'acque” - è posto il nostro b&b; il sito si specchia nel mare traslucido dell'ampio e calmo golfo di Patti, mentre il suo vicino orizzonte è chiuso dal magnifico fondale delle Sette Sorelle, le isole Eolie.

Le spiagge più prossime - Mongiove a ponente e Marinello a levante, accosto alla laguna protetta del miracoloso Maresecco - si raggiungono in 5/10 minuti, lungo una strada che è essa stessa uno spettacolo panoramico; in estate, da entrambi i lidi si può partire in escursione verso le isole Eolie frontistanti.

La casa è immersa tra gli ulivi, ombreggiata da tre pini secolari, in un'oasi agreste dove il canto multiforme degli uccelli ed il frinire delle cicale sono la sola musica che percorra il silenzio di un soggiorno tranquillo: rifugio ideale per fughe romantiche, ma anche recinto sentimentale dove recuperare l'intimità della famiglia.

Dalla nostra struttura è possibile raggiungere rapidamente tutte le attrezzature turistiche della zona - siti archelogici, lidi, ristori, discoteche, agriturismi - sino a Capo d'Orlando in un verso e sino a Milazzo dall'altro, oltre che sulle colline alle spalle.

Radicalmente ristrutturato, oggi è b&b l'interno di quella che fu una casa colonica, emergente su un piccolo gruppo di consorelle, con i loro vetusti magazzini dal peculiare tetto a volta, una scuderia, un antico frantoio in pietra ora in guisa di grande salone.

Fa da chioccia un'antica dimora di campagna che nei tempi si è tramandata per generazioni familiari. Negli ultimi secoli, appartenne dapprima a Francesco Paolo Sciacca, poi al figlio Alfredo, indi alla nipote Emilia nobile di Galteri e Vigliatore, madre di Giovanni De Gaetano, che vi soggiornò con la moglie Mimma; oggi ad accogliervi troverete Vincenzo De Gaetano con la sua Caterina, che insieme gestiscono il b&b.

Output debug 23451 visite